Logo di Shannon.it

Archive for the ‘Webtv’ Category

Wednesday
Mar 10,2010

di Marco De Rossi

Ieri sono stato – insieme ad altri blogger, geek e internettiani – ad un incontro a Milano con i responsabili di Rai Net. L’oggetto della discussione, in sostanza, era Rai.tv.

Beh, innanzitutto è sempre piacevole scoprire che dietro ad un prodotto che si utilizza spesso (le poche cose che guardo in televisione, le guardo su Rai.tv), c’è un gruppo di persone così aperto, vitale ed in gamba.

Pensate che l’intero budget annuale è di qualche milione di euro (all’estero si ragiona con due ordini di grandezza in più), e cioè appena il doppio di quello che la Rai ha dato a Bonolis l’ultima volta che ha condotto Sanremo. Vi risparmio – per clemenza e per non andare off topic – altri paragoni (ad esempio il budget attuale dell’Ente Pugliese di Bonifica dell’Agro Pontino, territorio bonificato 80 anni fa).

L’impressione è stata ottima, ma è evidente che questi eroi di Rai Net sono tirati come delle marionette da una parte dall’assetto miope e conservatore della dirigenza Rai (che discende ovviamente dalla miopia di un’altra dirigenza), e dall’altra parte non dico dal popolo della Rete (chissenefrega di qualche geek), ma direttamente dal buon senso e dal progresso.

Ok, arriviamo al punto.



Sunday
Jan 4,2009

Nato nel novembre del 2000, Catapulta.it è stata delle prime realtà italiane ad occuparsi del mondo del lavoro sul web.
Cresciuto in maniera esponenziale nel corso degli anni, attualmente il sito vanta quasi 400.000 utenti unici mensili, 4 milioni di pagine viste al mese ed oltre 100mila utenti registrati e che, attraverso l’esclusivo servizio.

Il nostro obiettivo è quello di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, integrando tutti i canali a nostra disposizione: il giornale in edicola, la distribuzione free press ed Internet.

da “Chi siamo” di Catapulta.it

Come si distingue Catapulta dagli altri siti di e-recruitment? La novità – ripresa tra l’altro da Repubblica a novembre – è quella di un canale televisivo online (una web tv, appunto) completamente dedicata alla ricerca di lavoro e alla presentazione di annunci di posizioni vacanti.

Dalla homepage di Catapulta TV, potete guardare una robotica annunciatrice che presenta, ogni due settimane, le offerte di lavoro più interessanti, di cui poi la community potrà discutere nelle aree sociali del sito. Segue una dettagliata descrizione di quali mansioni esattamente dovrebbero essere svolte dall’utente di Catapulta che decidesse di rispondere all’annuncio.

Un progetto che richiede senz’altro un impegno notevole da parte dello staff. Dimenticando per un attimo che si tratti di un’iniziativa – almeno in Italia – anomala e senza precedenti, siamo sicuri che il gioco valga la candela?

Ecco le opinioni di alcuni blogger di Shannon.



Thursday
May 15,2008

Il modello di business di RiflettoTV ci aveva sempre incuriosito e, sospettando qualche presunta (ancora da accertare) illegalità, avevamo effettuato una nostra piccola inchiesta, pubblicata poi qui su Shannon.

Per quel post, avevamo ricevuto una diffida da un loro legale, anche se non per mezzo di una raccomandata. Quelli di RiflettoTV, curiosamente, si lamentavano (come se ci fosse qualcosa di male) del fatto che avessimo nominato il loro Direttore Responsabile, il dottor Cucolo.

Ecco uno stralcio della diffida:

Secondariamente, la presente per segnalarVi che al link http://www.shannon.it/blog/riflettotv-linattesto-paradiso-delle-webtv/ è stato pubblicato un articolo dai contenuti in esubero rispetto ai diritti di cronaca e critica.
In particolare l’autore del pezzo, oltre a insinuare aspetti di illegalità, cita il nominativo del Dott. Cucolo.
Allego alla presente mail il testo pubblicato alla pagina suddetta con evidenziato in rosso i passaggi per cui richiediamo la cancellazione.
Qualora non provvediate entro 24 ore, segnaleremo alle Autorità competenti le violazioni presenti nel pezzo pubblicato sul sito, chiedendo immediatamente l’oscuramento delle pagine interessate.

Ieri abbiamo appreso che il sito è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza ai sensi dell’articolo 354 C.P.P.
Per violazione dell’art. 171 co. 1 lettera a-bis della legge 633/44
. Che dire… i nostri dubbi erano perlomeno fondati.

Non facciamo comunque conclusioni affrettate: le autorità competenti accerteranno le responsabilità di quello che è successo effettivamente.



Sunday
Jan 13,2008

DI JOHN MADERO

Il trend dell’internet collaborativo ha portato in questi 18 mesi di ascesa delle webtv e nei numerosi investimenti che sembra di moda riservare a questo settore, ad una tendenza quasi maniacale a strutturale i contenuti video in palinsesti “personalizzati”.

Il ragionamento che conduce ad una scelta di questo tipo (vedi ad esempio, in Italia, il nuovo arrivato Glomera) è sempre lo stesso: il tradizionale palinsesto televisivo non può funzionare su internet e quindi bisogna socialnetworkizzarlo affidando alla comunità l’organizzazione dei contenuti.

Si perde così di vista il vero elemento innovativo dei contenuti multimediali digitali, e cioè l’on-demand, esemplificato dalla killer application YouTube che, permettendo in qualsiasi momento di accedere a qualsiasi video, intrattiene milioni di teenagers in un vero e proprio zapping di nuova generazione: non salto da un canale all’altro alla ricerca di un programma che mi convinca, ma salto da un programma di interesse da me selezionato, ad un altro programma di interesse. Un vero paradiso dell’entertainment.

Questo nuovo approcio alla scelta del contenuto viene riassunto da Luca De Biase su Nova24 (29/11/2007): “Il tempo della televisione è sostituito dal tempo del pubblico”.

Immagine del post


Thursday
Jan 3,2008
Italia: una panoramica introduttiva alle nuove tecnologie televisive (IPTV, MobileTv e WebTV) e ai relativi pro e contro.

DI JOHN MADERO

Partiamo dalle IPTV ( Internet Protocol TV ), veri e propri canali gestiti da provider che si avvalgono dell’infrastruttura su cui si basa internet (TCP/IP) per diffondere video attraverso banda larga (Adsl o fibra che sia).
In Italia le più famose sono quelle di Fastweb e Alice / Telecom Italia ma, recentemente, anche Tiscali è scesa in campo in seguito all’acquisizione della londinese Homechoice, specializzata appunto in questo tipo di soluzioni.

L’aspetto negativo delle IPTV più spesso sollevato critica la natura “chiusa” di questa tecnologia: si tratta di una televisione completamente gestita da un provider, che spesso si limita a comprare i diritti di alcuni contenuti della tv generalista e a riproporli in un palinsesto riorganizzato secondo i criteri di mercato della padrona di turno (Telecom, Fastweb, Tiscali appunto).
Ma oltre ad essere carenti di contenuti prodotti adhoc per questa tecnologia (all’estero non è così), le IPTV italiane mancano spesso di strumenti di comunicazione sociali che sfruttano gli user generated contents. I big providers dovrebbero prenderne atto, non basta l’interattività del telecomando per parlare di nuova televisione: in futuro verrà premiato il servizio con un’efficace interazione tra utenti che stanno visionando lo stesso contenuto.

Immagine del post


Sunday
Dec 23,2007

Nota redazionale

Visto l’interesse suscitato dalla vicenda inerente il modello di business della webtv italiana RiflettoTv, comunichiamo ai nostri lettori che, come possono facilmente constatare, RiflettoTv è un’iniziativa connessa a Epson Meteo.

Scrive tra i commenti il nostro Mario Govoni:

Un uccellino, nella lontana primavera scorsa, mi parlò di Rifletto TV e mi disse che era emanazione nientepopodimeno che di Epson meteo (quella del colonnello Giuliacci che, roteando la penna, espone le previsioni meteo su canale 5).
Pare che, al momento, distribuiscano contenuti regolarmente acquisiti e che abbiano idee di autoprodurre contenuti per il futuro.
L’ipotesi più probabile è che, al momento, si tratti di un’operazione di marketing virale per poi vendere contenuti al pubblico.
Mi riservo ulteriori indagini Immagine del post )
P.S.: Epson meteo ha anche un giornale gratuito, Rifletto, che pubblica articoli scientifici.

Si ringrazia l’Ufficio Stampa di RiflettoTv per la collaborazione e per gli auguri di Natale inviati questa mattina:

Immagine del post


Tuesday
Dec 18,2007

Nota: il nome del Direttore Responsabile di RiflettoTv è stato rimosso in data 28/12/2007 in seguito ad una esplicita richiesta (diffida) del suo ufficio legale.

DI CLAUDIO BROVELLI

Da un po’ di tempo nella blogosfera si fa un gran parlare di RiflettoTV, la piattaforma di streaming video digitale di ottimo livello e tutta italiana.

In effetti qualcosa di strano c’è. Intanto trasmettono gratuitamente e senza pubblicità contenuti che hanno un costo. Addirittura film in programmazione nelle sale cinematografiche.

E chi paga i diritti? Ho inviato loro una mail chiedendo di intervistarli sul loro modello di business per pubblicare un articolo ma non mi hanno mai risposto.
Posso solo fare alcune congetture. Intanto sulla Home Page del sito non è presente alcuna partita iva. Quindi non sono una azienda. Vi è però un link che rimanda a http://www.sunet.it/.

Immagine del post


Aforismi ad aeternum

"Ratzinger ha invitato i giovani alla castità. Se funziona con loro proverà anche con i preti."
Daniele Luttazzi

"Ciò che ho sempre trovato di più bello, a teatro, è il lampadario."
Baudelaire

"Non so se Dio esiste. Ma se esiste, spero che abbia una buona scusa."
Woody Allen

"Dio è un commediante che recita per un pubblico troppo spaventato per ridere."
Voltaire


Technorati


MyBlogLog




Vuoi proporre un articolo?
articoli@shannon.it

Vuoi contattare lo staff?
staff@shannon.it

PARTECIPA ALLE DISCUSSIONI IN CORSO:

  • Le democrazie al banco di prova (2371)
    • Maryellen Sleigh: Quality articles or reviews is the crucial to be a focus for the users to visit the web site, that’s what this web page is providing.Here is my weblog sponsors
    • Shari Brush: I’m pretty pleased to uncover this site. I need to to thank you for ones time for this particularly fantastic read!!I definitely liked every bit of it and I have you book-marked to see new...
    • Mavis Gowins: Hello to every one, the contents present at this web page are in fact remarkable for people knowledge, well, keep up the nice work fellows.Also visit my weblog: url
    • Niklas Buxton: I do not even know the way I ended up here, but I thought this publish was great. I don’t recognize who you’re however certainly you’re going to a famous blogger in the event you...
    • Raquel Blamey: You actually make it appear so easy together with your presentation but I find this matter to be really something which I believe I would never understand.It seems too complicated and very huge for...
  • Profondità e superficie: il bug di Baricco (45)
    • maternity photography: What i do not realize is actually how you’re now not actually a lot more well-liked than you may be now. You are very intelligent. You already know thus significantly relating to this...
  • Una questione di democrazia (119)
  • Bocca aperta (618)




CLAUDE SHANNON




Claude Shannon è uno dei più grandi teorici del secolo scorso. Gettò le basi per la progettazione dei circuiti digitali, scrisse una teoria dell'informazione ancora oggi ampiamente considerata, fondò la teoria matematica della crittografia e creò uno dei primi programmi scacchistici per computer.
Maggiori informazioni


Add to Technorati Favorites