DI JOHN MADERO
Immagine del post

11/12: il video “Salvatore Aranzulla vuole andare a C’è posta per te” è stato rimosso sotto richiesta dello stesso Aranzulla.

Salvatore Aranzulla adesso è un blogger siciliano di diciassette anni che cura un popolare sito divulgativo sull’informatica in cui potete trovare guide, trucchi e consigli per utenti poco esperti su come utilizzare al meglio il proprio sistema operativo (Windows o Mac Os). Ma Salvatore, nonostante la giovane età, ha già avuto dei trascorsi curiosi.

Chi di voi ricorda il Salvatore Aranzulla sventa truffe? Il produttore di imbarazzanti podcast o ridicole inchieste? O addirittura il Salvatore Aranzulla che crea un sito aggiornabile via sms per permettere alla miriade di suoi fans di seguirlo nella sua gita scolastica in Inghilterra?

Per rievocare questo multiforme ed emblematico personaggio, che usa addirittura auto-citarsi inserendo la data in cui ha pronunciato l’aforisma (“L’età non pregiudica le conoscenze, falso colui che non crede nella gioventù” – 24 Gennaio 2005, Salvatore Aranzulla), è necessario tornare indietro di almeno tre anni.

IL SALVATORE CHE INDAGA

Le inchieste di Salvatore, almeno all’inizio, avevano una punta di spettacolarità davvero incredibile. Saranno anche state utili a molte persone ma, per me e per la comunità “di tecnici”, sono sempre state una fonte di intrattenimento e di risate. Come non possono daltronde sorprendere le inchieste di un blogger tuttofare appassionato (per sua stessa ammissione) di Miss Murple e della Signora in Giallo?

Vorrei proporvi la soluzione di Aranzulla per rintracciare il mittente di sms anonimi da cabina telefonica:

da un post del 6 giugno 2006:

<<E’ possibile facilmente capire da quale cabina è stato mandato l’SMS: prendiamo l’elenco telefonico cartaceo e cerchiamo altri numeri di telefono inizianti per quel numero. In questo modo possiamo individuare in linee molto ma molto generali la zona in cui si trova la cabina telefonica.

Facciamo, infine, un giro in quella zona ed individuiamo la cabina telefonica. Mandiamoci dalla stessa un SMS sul nostro cellulare per avere la certezza che la cabina sia la stessa: basterà controllare che il numero di telefono dell’SMS sia lo stesso di quello con le minacce.

Molto spesso è anche facile rintracciare il mittente, per quanto questo sia anonimo: solitamente gli anonimi non sono tanto intelligenti ed utilizzano la stessa cabina in precisi orari. In questi casi, basta nascondersi in zona ed aspettare l’arrivo del nostro caro amico che ci manda minacce “anonime”.>>

Un metodo squisitamente tecnologico, direi. Per non parlare del “solitamente gli anonimi non sono tanto intelligenti ed utilizzano la stessa cabina in precisi orari”. Quante risate al telefono con amici leggendo i suoi post!

IL SALVATORE DEI SITI PARODIA

Quando Salvatore ha affiancato alle sue inchieste scritte anche i podcast, era inevitabile che qualcuno decidesse di dedicargli un sito parodia. Questo qualcuno fu Alessandro di Attaccailpianeta.com che, insieme ad alcuni amici, costruì un blog dedicato al nostro eroe siciliano. In cima alla pagina (oscurata ormai da quasi due anni) campeggiava la scritta “l’uomo che ha dato un nuovo significato alla parola pudore”. Il sito, oltre a numerosi fotomontaggi ( me ne ricordo uno raffigurante Xena, la principessa guerriera, con la faccia di Aranzulla ) proponeva anche una bellissima versione di “Vorrei cantare come Biagio Antonacci” dedicata a Salvatore.

I podcast erano esilaranti non solo per la voce narrante, ma anche per i contenuti (storica la frase, pronunciata in conclusione di un elenco “infine, ma non per questo importante”).

Il migliore però, per gli estimatori del primo Aranzulla, rimane l’mp3 in cui racconta la sua gita in Inghilterra (incluso il temuto viaggio in aereo) raccontando che, occupandosi lui di truffe internationali su internet, il Martin Mystery proposto dagli animatori lo aveva appassionato molto…

Insomma un Salvatore senza peli sulla lingua che si racconta senza pudore come se tutti fossero interessati alle sue vicessitudini personali. E proprio questa è una delle trovate più brillanti del suo primo periodo di attività: fare finta di essere già una blogstar e pubblicare, di conseguenza, gustosi gossip sul proprio sito. Una tecnica che si riassume in una frase dello Zibaldone di Leopardi: “Il mezzo più efficace di ottener fama è quello di far creder al mondo di esser già famoso.”

Adesso, per la cronaca, è attivo un nuovo sito parodia ( http://www.nococozza.netsons.org/ ).

IL SALVATORE IN MISSIONE PER CONTO DI DIO

Come tutti i teenagers, ancora speranzosi di poter cambiare il mondo, anche Salvatore vede le sue indagini e i suoi articoli antitruffa come prodotto della sua radicata natura filantropica.

Così come i Blues Brothers erano in missione per conto di Dio, così anche per Aranzulla il destino ha speciali progetti. Fin dal momento dell’acquisto del primo pc (comprato secondo la leggenda con i soldi destinati ad un condizionatore, nonostante la calura estiva in provincia di Catania), era chiaro che il suo compito sarebbe stato quello di “svelare in parole povere la sicurezza informatica agli utenti comuni” (vedi il servizio che Cognome e Nome di La7 ha mandato in onda).

Questa vocazione è da lui stesso ribadita in una telefonata con il suo grafico ( che non posso pubblicare per motivi di privacy ) dai toni molto accessi , in cui appunto il blogger siciliano, parlando di sè in terza persona, afferma “Salvo in pratica aiuta le persone a riflettere meglio”.

IL SALVATORE ODIERNO

Il Salvatore di oggi partecipa a numerosi barcamp, manifestazioni ed eventi. E’ un blogger attivo che sempre più spesso lascia la sua Mirabella Imbaccari (Catania) per adempiere agli impegni di socialità della blogosfera italiana. Dopo quanto detto, io per primo sono rimasto sorpreso quando, a maggio, l’ho conosciuto di persona.

Aranzulla è un cordiale e ponderato esperto di comunicazione web. E il fatto che i suoi articoli siano divulgativi e per principianti non toglie nulla al fatto che sia difficile trovare un giovane tanto abile nel settore del Marketing. Anzi, proprio il successo ( circa 10000 visite al giorno ) del suo blog generalista dimostra che Salvatore la sua battaglia, in realtà, la ha già vinta.

Parlate cinque minuti con Salvatore e l’enigma sul suo Ego sarà disvelato: la comunità di smanettoni che lo ha preso di mira per le sue lacune tecniche accusandolo di pubblicare articoli di nessuna rilevanza (“Cancellare le cartelle vuote dal proprio computer facilmente”) non ha capito nulla. Salvatore non è un guru della programmazione e non pretende di esserlo.

Il suo lavoro è un altro: divulgare ad un vasto pubblico. Il successo del suo blog ( il 51° in Italia secondo la classifica di BlogBabel ), i suoi numerosi articoli per le pubblicazioni di Edizioni Master e l’attenzione ricevuta dalla stampa gli danno ragione.

E’ vero, il suo libro Sicurezza informatica, edito da Fag, è decisamente per principianti (come soluzione ai virus, azzarda addirittura di installare un antivirus), ma se un vasto pubblico compra e apprezza il libro, cosa possiamo fare se non prendere atto della sua abilità di comunicatore?

 

Per approfondire, si consiglia la lettura di Salvatore Aranzulla: le ragioni di un fenomeno mediatico, di Nino Branca

 

I VIDEO

 

Servizio di La7 (trasmissione “Cognome e Nome”) dedicato a Salvatore Aranzulla.

 

 

 

I PODCAST

 

Podcast originale 1 [scarica]

Podcast originale 2 [scarica] (consigliato)

Podcast originale 3 [scarica]

Podcast originale 4 [scarica] (consigliato: al minuto 1:12 potete ascoltare il “infine, ma non per questo importante”)

Podcast originale sulla gita di Inghilterra [scarica] (consigliato)

 

Parodia del Podcast 4, a cura dei ragazzi di Attaccailpianeta.com [scarica]

 

LA CANZONE

 

Scarica “Vorrei parlare come Salvo Aranzulla”

 

Ecco il testo della canzone:

 

Vorrei parlare come Salvo Aranzulla

Vorrei pensare come Salvo Aranzulla

Registrare i miei podcàst, scoprire nuovi bug

E fare quel che fa Salvo Aranzulla

Vorrei la ToolBar come Salvo Aranzulla

Vorrei un blog come Salvo Aranzulla

Se fin da piccolo il mio mito era Silvio,

Con scut e skyper, adesso è solo Salvo Aranzulla

 

Godo quando è deriso dai miei simili e per quanto sia ridicolo, si crede proprio un AQUER senza limiti,

I limiti che ha non riconosce, cancella i commenti dal suo blog dicendo “incivili anarchici”.

Credici, gli dicono, credici e arrivera’, pure a Mirabella Imbaccari la banda larga’

fidati, gli dicono, fidati, che ce l’avrai. Basta che la smetti di lamentarti con quei podcàst!

Fan ridere tantissimo le sue interviste, i bachi inventati e pure le sue citazioni

“Infine ma non per questo importante”, ha un cervello piccolo come una lenticchia.

 

Vorrei parlare come Salvo Aranzulla

Vorrei pensare come Salvo Aranzulla

Registrare i miei podcàst, scoprire nuovi bug

E fare quel che fa Salvo Aranzulla

Vorrei la ToolBar come Salvo Aranzulla

Vorrei un blog come Salvo Aranzulla

Se fin da piccolo il mio mito era Silvio,

Con scut e skyper, adesso è solo Salvo Aranzulla

 

Il piccolo non va preso alla leggera, lo trovi su PI, sui TG e sul suo blog fino a sera

mentre lotta contro il Digital divide, in un sito dove nessuno certamente se lo fila.

Purtroppo anche in chat di certo lui non tiene compagnia

La costruzione di un successo è sempre un’alchimia di cazzate e di podcast,

tu sei il gran bughunter, ti dedico ‘sto pezzo e spero che ricambierai la cortesia.

 

Vorrei parlare come Salvo Aranzulla

Vorrei pensare come Salvo Aranzulla

Registrare i miei podcàst, scoprire nuovi bug

E fare quel che fa Salvo Aranzulla

Vorrei la toolbar come Salvo Aranzulla

Vorrei un blog come Salvo Aranzulla

Se fin da piccolo il mio mito era Silvio,

Con scut e skyper, adesso è solo Salvo Aranzulla

 

Sono bravo a programmare in ASP, si, ma tu di più, ma tu di più,

sono bravo a inventarmi i bug, si, ma tu di più,

ma quanto tempo e ancora, dovrò attendere l’ADSL

e ancora mi viene da star male perché

 

Purtroppo io non sono Salvo Aranzulla

Vorrei pensare come Salvo Aranzulla

Registrare i miei podcàst, scoprire nuovi bug

E fare quel che fa Salvo Aranzulla

Vorrei la ToolBar come Salvo Aranzulla

Vorrei un blog come Salvo Aranzulla

Se fin da piccolo il mio mito era Silvio,

Con scut e skyper, adesso è solo Salvo Aranzulla

 

Però non sono Salvo Aranzulla…

…PER FORTUNA!

___

La lezione di Oilproject che ti suggeriamo oggi è Lega Nord tra Sole delle Alpi e festa a Pontida: memorie di un’Italia divisa.