DI BLACKSTORM

È da poco tempo disponibile la beta pubblica di un interessante motore di ricerca, Searchme. Beh, considerato che esistono un sacco di motori di ricerca in giro, quale dovrebbe essere la marcia in più di Searchme? Presto detto: il fatto che sia un motore di ricerca visuale. Ovvero, i risultati visualizzati sono direttamente le anteprime delle pagine, non solo il link alla pagina.

Ovviamente come è lecito aspettarsi, nella sezione video, i video possono essere visti direttamente senza accedere al sito in quesitone. Comodo, no?

Ancora, ha una funzionalità che lo rende un’alternativa almeno interessante al più blasonato Google, ed è la memorizzazione degli stack. Uno stack, per Searchme, non è altro che una raccolta dei link che interessano, raccolti sotto un’unica categoria, ed è possibile avere diversi stack per ogni ricerca che vogliamo fare. Il meccanismo è semplice e intuitivo, basato sul classico drag&drop, e inoltre c’è un rapido ed esaustivo tutorial in proposito, molto ben fatto. La cosa fondamentale, però, è che gli stack rimangono nella memoria del proprio pc, a patto di non cancellare la cache del flash player, dal momento che le impostazioni vengono memorizzate lì.

Altra cosa interessante è di poter aggiungere uno stack al proprio blog/sito, spedire il link ad un amico con un semplice click, ed aggiungerlo a servizi come Myspace, Facebook, del.icio.us e via dicendo. Inoltre, per ogni termine di ricerca, in una barra nella parte superiore, sono presenti link a categorie alle quali restringere la ricerca (ristoranti, spettacoli teatrali, e via di questo passo). Naturalmente, la ricerca visuale non sempre è la via preferenziale, e Searchme offre la possibilità di visualizzare i link nella maniera classica, attraverso una finestra a sparizione. I risultati di ricerca sono piuttosto soddisfacenti, e la visualizzazione “night” ossia con tema scuro è una gioia per gli occhi.

Ma, dico io, ce lo avrà pure un difettuccio o due, no? Beh, direi di si. Il primo difetto è che usa Flash. Per qualcuno può non sembrare un grosso difetto, ma personalmente preferisco qualcosa di leggero per le mie ricerche, anche se devo ammettere che la sensazione che fornisce Searchme è di notevole velocità e snellezza. Altro difetto, sul quale però stanno lavorando: gli stack sono memorizzati nella cache di flash, ergo attenzione a svuotarla, siate coscienti che perderete gli stack. Sulla mancanza di un sistema di sicurezza degli stack sorvolo, perchè anche a questo stanno lavorando, prevedendo un sistema di password per i vostri stack.

La cosa che rende però Searchme un motore da prendere con le pinze è però la visualizzazione dei risultati. Nel momento in cui proviamo, in maniera automatica, a fare scorrere i risultati con la rotellina del mouse, ecco la prima amara sorpresa: non funziona. Certo, la barra di scorrimento sotto c’è, ma anche quella sembra implementata un po’ male. Le anteprime delle pagine sono comode, per carità, ma io mi aspetto di poterle scorrere con la rotellina del mouse, mentre questo non avviene. E disdetta suprema, nemmeno la pagina a scomparsa con i link classici supporta (o sopporta, forse) la rotella. Grosso, grosso limite, per un motore che ha le potenzialità per diventare un ottimo motore. Se non porranno rimedio a questa mancanza, difficilmente sfonderà. Sarà che sono abituato troppo bene, ma io voglio scorrere i risultati anche velocemente. Infine, c’è ben poco da dire, se non fare una valutazione oggettiva del motore:

PRO

- ricerca visuale

- implementazione degli stack

- risultati soddisfacenti e sufficientemente pertinenti

- possibilità di restringere le categorie

- funzionalità di condivisione degli stack

- possibilità di avere un tema scuro

CONTRO

- l’uso di flash per memorizzare i dati può rappresentare un problema di sicurezza

- attualmente chiunque può potenzialmente accedere ad eventuali stack (specie se li memorizzate su un account pubblico)

- mancato supporto dello scorrimento via rotellina

- non sempre comodo lo scorrimento attraverso la barra

I pro superano i contro, ma quel mancato funzionamento della rotella per lo scorrimento pesa come un macigno sulla valutazione. Io attendo fiducioso, sperando che si diano da fare. Nel frattempo potete provare, se il motore vi ispira, i vari tools messi a disposizione: il widget per il blog o per il proprio sito, il plugin per firefox e ie, e la toolbar, anch’essa per entrambi i due browser… Che altro dire… buona guardata :D ___

La lezione di Oilproject che ti suggeriamo oggi è Tito Maccio Plauto: vita e opere.